Ogliastra, tra bici e mare

0 Comments

Quest’anno le vacanze estive io e Rita abbiamo deciso di passarle in Ogliastra, una zona situata tra il grande canyon del Gorropu e le splendide calette del golfo di Orosei. Abbiamo alloggiato a Tortoli, in un campeggio modesto (Sos Flores) ma che ci è servito come punto di appoggio. Siamo ai piedi della montagna dove tra le sue pendici si scorge la città di Baunei. Così una mattina noleggio una modesta bici da corsa e decido di andare ad esplorare la zona. Il negoziante mi consiglia un anello di 70 km (Tortoli – Baunei – Urzulei – Tortoli) giro che ad andatura media si percorre in circa 2/3 ore. La strada sale dopo 5 km di falsopiano , le pendenze sono dolci ma sono circa le 12 e il sole picchia , salendo si può ammirare il golfo e le città di Arbatax e Tortoli. Arrivato in cima si inizia a scorgere il canyon, un avvallamento maestoso che da un senso di libertà. Dopo Baunei Proseguo verso l entro terra, la strada tende a salire e le macchine sono quasi una rarità, ne avrò incrociate un paio in tutto. Non c è nessuno, le poche case sono disabitate, e i pascoli sembrano incustoditi, mi fa compagnia un falco dall alto. Cerco le indicazioni per la città di Urzulei ma nulla, ho finito l acqua e le scorte di gel, qui adesso è tipo deserto.Finalmente la strada inizia a scendere e riesco a scorgere tra i tornanti Urzulei , qui trovo una fontanella nei pressi di una chiesetta, la strada prosegue in discesa e si ricongiunge poi al punto di partenza. Arrivo soddisfatto e contento di aver fatto un giro in scenari completamente diversi.

Per gli amanti della montagna e del tracking questa è la zona ideale, consiglio un giro alla caletta di Cala Goloritzè, vincitrice quasi tutti gli anni del premio come spiaggia più bella d Italia. Ci si arriva tramite un sentiero di 4 km che spacca la montagna accompagnati da alberi secolari, mufloni e panorami fantastici. Dopo circa un ora e trenta ci si trova d’avanti a qualcosa di straordinario, la caletta, di un blu scintillante è un acqua trasparente. Bagno, snorkeling e poi subito dopo si riparte , il ritorno è in salita ma ci sono molto punti con ombra. Consigliato è di portarsi 2 litri d acqua a persona. Una volta arrivati al parcheggio facciamo amicizia con dei simpatici asinelli.

Cala Golortizè

Se non amate il tracking e volete essere più comodi molto bello è il giro delle calette in barca. Dura tutta la giornata ma ne vale la pena. Un bagno a cala Mariolu è da sogno, cala Luna con le sue grotte vi farà innamorare di questa costa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cal

Novembre: 2019
L M M G V S D
« Ott    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930